Com’è morto Prince

Il 21 aprile 2016, Prince viene trovato morto in un ascensore all’interno del complesso di Paisley Park, sua residenza situata a Chanhassen, alle porte di Minneapolis. Aveva 57 anni. Alle 9:43 di quella mattina, come riferito alle autorità locali, l’ufficio dello sceriffo Jim Olson della contea di Carver riceve una chiamata d’emergenza medica presso la struttura dei Paisley Park Studios. I soccorsi arrivano con un’ambulanza qualche minuto dopo, ma i tentativi di rianimazione falliscono; i medici confermano la morte del cantante alle 10:07. I funerali si sono svolti il 15 maggio, in forma strettamente privata, presso la Sala del Regno dei Testimoni di Geova, di cui era membro battezzato da circa 10 anni.

I Paisley Park Studios, la casa e lo studio di registrazione di Prince, dove il cantante è stato trovato senza vita.
Da una seconda ricostruzione, secondo il sito TMZ che ha divulgato la notizia del decesso, sembra che sei giorni prima della sua morte sia stato sottoposto ad un trattamento urgente (tecnicamente il “save shot”) per un’overdose da oppiacei.

Il referto autoptico riporta “overdose accidentale da Fentanyl”, un potente antidolorifico utilizzato per il dolore neoplastico, per il dolore lombare in gravi patologie osteoartrosiche, in alcuni casi di neuropatia e di immunodeficienza acquisita. I suoi resti furono in seguito cremati. Il 19 aprile 2018, la procura della contea di Carver, in Minnesota, ha chiuso l’indagine sulla morte del cantante sancendo che non ci sono prove per determinare chi procurò all’artista gli antidolorifici oppiacei, sotto forma di Vicodin (in Italia commercializzato come Percocet) contraffatto, combinato con Fentanyl.

Dopo la sua morte, gli album di Prince hanno rapidamente venduto oltre 7 milioni di copie, rendendolo l’artista musicale con le maggiori vendite in America durante l’anno 2016.

Nell’ottobre 2016 è stata esposta, nell’atrio del complesso del Paisley Park, un’urna personalizzata contenente le ceneri di Prince, stampata in 3D a forma della tenuta di Paisley Park.

Leave a Reply