Com’è morto Paramahansa Yogananda?

Nei giorni precedenti la sua morte, Yogananda iniziò a suggerire ai suoi discepoli che era tempo che lasciasse il mondo.

Il 7 marzo 1952 partecipò a una cena per l’ambasciatore indiano in visita negli Stati Uniti, Binay Ranjan Sen, e sua moglie al Biltmore Hotel di Los Angeles. A conclusione del banchetto, Yogananda ha parlato dell’India e dell’America, dei loro contributi alla pace nel mondo e al progresso umano e della loro futura cooperazione , esprimendo la sua speranza per un “Mondo unito” che combinasse le migliori qualità di ” America efficiente “e” India spirituale “. Secondo un testimone oculare – Daya Mata, un discepolo diretto di Yogananda, che fu a capo della Self-Realization Fellowship dal 1955 al 2010 – mentre Yogananda concludeva la sua discorso, ha letto dal suo poema La mia India, concludendo con le parole “Dove Gange, boschi, grotte dell’Himalaya e uomini sognano Dio – sono santificato; il mio corpo ha toccato quella zolla.” “Mentre pronunciava queste parole, egli alzò gli occhi verso il centro di Kutastha (l’Ajna Chakra o “occhio spirituale”) e il suo corpo crollò a terra. ” Seguaci e altri affermano che è entrato in Mahasamadhi. La causa ufficiale della morte è stata l’insufficienza cardiaca.

Il suo servizio funebre, con centinaia di presenti, si è svolto presso la sede della SRF in cima al Monte. Washington a Los Angeles. Rajarsi Janakananda, il nuovo presidente della Self-Realization Fellowship, “ha eseguito un rituale sacro rilasciando il corpo a Dio”. I resti di Yogananda sono sepolti nel Forest Lawn Memorial Park nel Grande Mausoleo (normalmente chiuso ai visitatori ma Yogananda la tomba è accessibile) a Glendale, California.

Leave a Reply